Dieta di Djokovic

Novak Djokovic, il numero uno mondiale del tennis, ha un segreto ed è la sua dieta a base di frutta, verdura, legumi ma niente latticini o glutine. Ha energia da vendere questo grande campione che ha conquistato gli Australian Open battendo in finale il rivale austriaco Dominic Thiem. Che sia la sua dieta a dargli tutta quella forza?

Indubbiamente Dominic non deve le sue vittorie solo a un’attenta alimentazione che segue scrupolosamente da anni ma anche alla sua tenacia e determinazione. Vediamo assieme in cosa consiste la dieta di Djokovic.

Djokovic ha scoperto di essere intollerante al glutine nel 2010 e da allora ha elaborato una dieta equilibrata ma priva di latticini e glutine. Il tennista serbo ha messo da parte qualsiasi tipo di prodotto derivato dalla farina come pane e pizza.

Si alimenta quotidianamente con porzioni di vegetali, pesce o carne bianca, legumi, olio extravergine d’oliva, noci e semi. Sceglie preferibilmente prodotti provenienti da agricoltura biologica e non trattati. Da quando si alimenta in questo modo si sente molto meno stanco di quanto non fosse prima e più in forma.

Zuppa di pomodoro, noodle, toast senza glutine, banane, tonno e insalate di verdure miste sono i cibi più consumati dall’atleta che non disdegna nemmeno il classico petto di pollo arricchito magari con salsa di soia.

La sua dieta non prevede tutti quelli che sono chiamati anti nutrienti ovvero quegli alimenti che interferiscono con l’assorbimento delle sostanze nutritive e che possono causare infiammazioni al rivestimento dell’intestino.


Prodotti Gluten free: facciamo chiarezza

Eliminare il glutine dall’alimentazione è una pratica sempre più diffusa anche nel nostro paese. Questa scelta però non è sempre salutare e la spinta di certe aziende a far consumare sempre di più alimenti privi di glutine potrebbe essere mirata solamente a un puro interesse economico.

Chi non è celiaco non ha nessun bisogno di ricorrere a prodotti senza glutine. L’alimentazione gluten free negli States è diffusissima e adottata da numerose celebrità che la celebrano come la migliore delle soluzioni per rimanere in salute e non perdere chili di troppo.

Il glutine non è altro che una naturale proteina che si trova in diverse tipologie di cereali. Si stima che un italiano su cento soffra di celiachia. È una vera e propria patologia che fa scatenare una reazione infiammatoria della mucosa intestinale con una sintomatologia molto evidente.

I celiaci non possono per ovvie ragioni mangiare prodotti contenenti glutine ma chi è solo intollerante può farlo benissimo riducendo le quantità. Eliminare del tutto il glutine dalla propria dieta non è affatto salutare.

I prodotti gluten free, spesso contengono più grassi perché mancando come legante questa sostanza, vengono addizionati con materia grassa e quindi è un errore considerarli prodotti utili per perdere peso.

Un recente studio condotto in Australia ha preso in considerazione 3200 alimenti differenti, tutti gluten free. Paragonando le calorie del cibo senza glutine a quello della stessa tipologia contenente glutine è stato evidenziato come non ci siano differenze se non che quello privo di glutine talvolta contenga più grassi.

Gli ingredienti che rendono appetibile il cibo industriale sono prevalentemente quattro: sale, zucchero, grassi e glutine. Se viene tolto il glutine, per far si che il prodotto rimanga goloso e inviti all’aquisto da parte dei consumatori, vengono aumentate le quantità degli altri ingredienti che rimangono.

Inoltre, eliminando totalmente il glutine dalla propria dieta in maniera volontaria, è più difficile diagnosticare eventualmente la presenza o meno della celiachia. Chi ha il dubbio è meglio che si rivolga al medico curante piuttosto che ricorrere in pericolose diete fai da te.

Potrebbero interessarti anche...