Skip to main content

Dieta plank, perchè funziona

La dieta Plank è un regime alimentare ad alto contenuto proteico, molto simile alla Dukan. Seguendola, è possibile perdere ben 9 kg in sole due settimane, grazie al suo rigoroso menu. Come per tutte le diete a base proteica, quella Plank garantisce una rapida perdita di peso, anche se può avere alcuni effetti collaterali.

In riferimento a quanto sin qui premesso alla domanda perché funziona è doveroso fornire una risposta adeguata.

Cos’è la Diet Plank?

La dieta Plank dura solo due settimane ovvero per un periodo ben distinto in cui è necessario seguire un rigido regime alimentare. Di seguito troverete il menu della prima settimana da ripetere anche nella seconda:

Lunedì

Colazione: caffè amaro (sono ammessi dolcificanti)
Pranzo: due uova sode con spinaci
Cena: bistecca alla griglia con insalata

Martedì

Colazione: caffè amaro e una fetta di pane integrale
Pranzo: bistecca con insalata e frutta
Cena: prosciutto cotto

Mercoledì

Colazione: caffè amaro e una fetta di pane integrale
Pranzo: due uova sode con insalata e pomodori
Cena: prosciutto e insalata

Giovedì

Colazione: caffè amaro e una fetta di pane integrale
Pranzo: un uovo sodo, carote, verdure al vapore o crude e 50 grammi di formaggio svizzero
Cena: frutta e yogurt scremato

Venerdì

Colazione: carote condite con succo di limone e caffè amaro
Pranzo: pesce e pomodori al vapore
Cena: bistecca con insalata

Sabato

Colazione: caffè amaro e una fetta di pane integrale
Pranzo: pollo alla griglia
Cena: 2 uova sode con carote

Domenica

Colazione: tè al limone
Pranzo: bistecca alla griglia e frutta
Cena: libera

Dopo aver seguito questo specifico regime alimentare per 15 giorni, non essendoci alcuna fase di stabilizzazione, c’è un alto rischio di riguadagnare il peso perso in breve tempo. Per evitare che ciò accada è importante abbinare alla dieta delle sessioni giornaliere di ginnastica della tipologia standard.

Come per tutte le diete veloci, è tra l’altro molto importante non sentirsi costretti a seguirle, pensando piuttosto che, alla fine, è possibile mangiare di tutto. Per ottimizzarla è altresì necessario cambiare il proprio stile di vita eseguendo costanti esercizi fisici, avere un certo equilibrio e consumare cibi sani.


Quali sono i risultati effettivi della dieta Plank?

Dire che la dieta Plank non funziona sarebbe non corretto; infatti, se seguita a fondo, senza alcun trattamento, in realtà dà risultati in termini di perdita di peso stimabile in ben 9 kg in sole due settimane.

Tuttavia va però aggiunto che seguendo diete veloci come questa, c’è sempre il rischio che il corpo sarà immediatamente tentato a ritrovare tutti i chili persi non appena si presenta l’occasione.

Premesso ciò possiamo dunque asserire che la dieta Plank funziona, ma allo stesso tempo, il consiglio è di stare attenti poiché una perdita di peso immediata può causare un brusco cambiamento del metabolismo, che costringe il corpo a bruciare i grassi per compensare la carenza di calorie.


Quali sono gli effetti collaterali della dieta Plank?

In questa dieta non ci sono fibre e carboidrati, quindi è molto sbilanciata e ciò può causare costipazione e carenze. Inoltre, dato l’elevato consumo di uova, può portare ad un aumento dei livelli di colesterolo. In questo regime alimentare tra l’altro non ci sono zuccheri, il che può essere un vantaggio soprattutto per le persone che ne mangiano molto. Tuttavia, allo stesso tempo, l’eccessivo assorbimento di proteine potrebbe generare ad esempio un sovraccarico renale con il conseguente aumento del rischio di incorrere in infarti e ictus. In breve, come sempre si consiglia a chi intende praticare una qualsiasi dieta drastica, consultare un nutrizionista per studiare renderla consone alle abitudini personali è sicuramente una buona scelta per non pregiudicare lo stato di salute generale.


Conclusioni

L’assenza quasi completa di carboidrati porterà a chi pratica la dieta Plank un cambiamento nel metabolismo, che alla fine dovrebbe portare alla riduzione del peso.

Il piano dietetico inoltre è abbastanza semplice e durante tutto il periodo di due settimane è sempre opportuno bere molta acqua per aiutare il corpo a idratarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.