Dolore al polpaccio e stanchezza, come affrontarlo

dolore al polpaccio


Il dolore al polpaccio è causato principalmente da un’intensa attività fisica, come la corsa, il jogging, lo spinning o il ciclismo, poiché è il muscolo più utilizzato durante questo tipo di attività. Tuttavia, il dolore al polpaccio può anche indicare una condizione più grave, come una ciste, vene varicose, trombosi venosa o rottura del tendine di Achille.
Pertanto, è importante consultare il proprio medico di base se il dolore al polpaccio non si risolve entro 3 giorni, si verifica improvvisamente o è accompagnato da altri sintomi come gonfiore o rigidità.


Quali sono i sintomi?

La parte inferiore delle gambe svolge un ruolo fondamentale nella camminata e nella corsa. Pertanto, il dolore associato al polpaccio può essere dovuto a queste attività.

Il dolore cronico al polpaccio può essere causato da:
– I tuoi muscoli sono affaticati o abusati.
– Il tempo di recupero non è abbastanza lungo.
– Il tempo di riscaldamento muscolare è troppo breve.
– Debolezza muscolare.


Cause principali del dolore al polpaccio


1. Cattiva circolazione sanguigna
La cattiva circolazione colpisce soprattutto le persone anziane sedentarie e inattive. Ma può colpire anche le donne incinte, soprattutto nelle fasi avanzate della gravidanza, e le persone che hanno subito di recente un intervento chirurgico e sono ancora a riposo.

2. Vene varicose
Quando una persona ha molte vene varicose, anche piccole, o solo 1 o 2 vene varicose lunghe e larghe, spesso si verifica dolore al polpaccio. In questa condizione, le vene si infiammano, facendo sentire le gambe pesanti e stanche.

3. Rottura del tendine d’Achille
La rottura del tendine d’Achille può verificarsi in caso di trauma diretto alla gamba o al tallone o se si svolge un’attività fisica molto intensa. I sintomi tipici sono dolore al polpaccio, difficoltà a camminare, dolore quando si preme sul tendine di Achille e le persone spesso dicono di aver sentito uno schiocco o qualcosa che ha colpito la gamba.

4. Dolore al polpaccio durante la corsa
Durante l’esercizio, come la corsa, il dolore è probabilmente causato da una malattia muscolare. Pertanto, le cause più comuni di dolore al polpaccio durante la corsa sono le seguenti:
– esercizio fisico intenso, soprattutto in salita, nel qual caso entrambe le gambe sono colpite contemporaneamente;
– stiramento, contrattura o strappo muscolare;
– Crampi, che compaiono improvvisamente in una gamba e possono anche causare dolore al piede;
– Stone Syndrome, che provoca dolore improvviso e intenso, come se un sasso fosse stato colpito al polpaccio;
– Carenze minerali, che possono verificarsi durante eventi prolungati e mancanza di idratazione.
Quando avverti un forte dolore al polpaccio durante la corsa, ti consigliamo di fermarti, sederti a terra con le gambe dritte, allungare i muscoli delle gambe e puntare le dita dei piedi verso il naso.


Come alleviare il dolore?


1. Riposo forzato
È importante consentire ai muscoli di rilassarsi. Successivamente, un piccolo massaggio e stretching possono aiutare. Un fisioterapista può insegnarti esercizi specifici.

2. Bevi molta acqua e mangia cibi ricchi di sodio e potassio.
Questi possono includere frutta, verdura, patate, fagioli, noci, semi, latte, yogurt, pesce, pollame e cereali integrali. Il potassio aiuta la coordinazione muscolare e la funzione muscolare del sodio.

3. Applicare un impacco di ghiaccio sul polpaccio per 15 minuti, più volte al giorno.
Alcuni impacchi di ghiaccio disponibili e pronti all’uso hanno il vantaggio di avere al loro interno un gel attivo che trattiene e concentra più a lungo la sensazione di freddo, prolungando l’effetto lenitivo.

Potrebbero interessarti anche...