Frutta con meno zuccheri

Sempre più nella società di oggi, l’importanza della frutta é divenuta fondamentale nella dieta di tutti i giorni. Spesso si confondono i concetti e si associa la frutta al benessere e alla salute, ma spesso non é così, consumare troppa frutta a volte é dannoso per il corpo e per la mente, poiché alcune categorie di frutti contengono molti zuccheri e calorie e sono dannose per l’organismo umano.

Bisogna conoscere quali tipologie è consigliabile mangiare e quali invece sono da consumare con parsimonia e accortezza. Altra cosa da ritenere rilevante e molto importante è il fatto di conoscere bene la frutta, infatti non è la dolcezza l’indicatore della quantità di zucchero contenuti nell’alimento.

Molti confondono dolcezza e zucchero, infatti se gli zuccheri sono sani non fanno male e non influiscono sul diabete e sul carico glicemico. Ma non solo bisogna stare attenti solo agli zuccheri; in parecchi casi non si tiene conto delle calorie e a risentirne è il corpo e soprattutto la tenuta mentale di chi sale sulla bilancia.


Frutta da mangiare e frutta da evitare

Per non ingrassare e avere brutte sorprese soprattutto durante il periodo estivo, quando il consumo di frutta diventa maggiore, bisogna scegliere accuratamente la frutta da mangiare.

Partendo dalla frutta più “gentile” con il vostro corpo possiamo inserire in questo elenco le mele, le pere, cioè tutta la frutta non troppo dolce e con una acidità elevata, ma anche le more e le fragole possono essere consumate senza particolari problemi.

Invece da consumare con assoluta parsimonia sono avocado, cocco, frutta secca e la frutta cosiddetta oleosa come noci e nocciole che hanno un elevato valore di calorie.

E’ consigliabile consumare avocado perché fa bene al sistema cardiovascolare, ma non esagerate perché contiene molte calorie. Anche il cocco, che in estate è molto consumato, contiene molte calorie, è bene alternare il consumo di cocco con quello di acqua di cocco che mantiene il sapore del cocco ma contiene molte meno calorie.

Da limitare molto il consumo della frutta da cui si estrae olio, questo perché quest’ultima contiene molti grassi e influisce molto sull’apporto calorico giornaliero. Dovrete stare attenti al consumo dei datteri, dei cachi, dell’uva, tutta frutta che oltre ad elevate calorie, ha un elevato apporto di zuccheri e che aumenta il carico glicemico nel vostro corpo.

Il frutto da mangiare in estate é l’anguria, ricordate questo è un frutto che contiene molta acqua, quindi ha poche calorie e pochi zuccheri. Vedrete che alcuni tipi di frutta possono essere consumati in abbondanza senza alcun problema per il vostro corpo.

Il melone, come l’anguria, ha poche calorie e può essere consumato sia come frutto in sè che come antipasto in aggiunta a cibi molto salati come il prosciutto crudo.


Frutta e diabete: cosa bisogna evitare

Adesso elencheremo i frutti che fanno più male per chi soffre di diabete. Come avrete già letto i frutti peggiori sono quelli con alto contenuto di zuccheri.

L’uva è uno dei frutti più infidi, poiché un acino tira l’altro ed essendo molto piccoli sembrano non influire sugli zuccheri, in realtà anche solo pochi acini possono contribuire ad aumentare lo zucchero nel sangue.

Altro frutto da evitare, sembrerà strano, ma è la banana, contiene parecchie calorie e anche molti zuccheri. Da evitare datteri, cachi, fichi, fichi d’india frutta candita e frutta secca.

Non deve essere un tabù per i diabetici mangiare frutta, infatti ci sono molte tipologie che possono essere consumate senza alcun problema, come mirtilli, fragole, ciliegie, mele e pere.

Insomma dovete solo informarvi e sapere quali sono i frutti adatti al vostro stile di vita e vivrete meglio e soprattutto più in salute visto che i benefici della frutta, quando si sceglie quella giusta e non si esagera, sono innumerevoli e li sentirete in breve tempo.

Potrebbero interessarti anche...